Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La chiarezza che mancava

Atteggiamento, modulo e interpreti certi sono la base di un Cagliari capace di stazionare costantemente lontano dalle acque agitate della bassa classifica

Condividi su:

La luminosa vittoria ottenuta contro l’Inter di Spalletti ha sublimato e conclamato un'idea alla quale difficilmente sarà possibile sottrarsi nel corso del futuro prossimo.

Il Cagliari e in particolar modo Maran, se fermamente convinti di perseguire le proprie virtù attraverso atteggiamento, modulo e interpreti certi, possono rivolgere lo sguardo verso dinamiche e ambizioni che non riguardano esclusivamente la lotta per non retrocedere.

La sicurezza restituita da un assetto stabile e in grado di valorizzare qualità evidenti, sospinge ogni singolo interprete a svolgere il proprio fondamentale e non derogabile compito con abnegazione e convinzione. Uno spirito che funge da perfetto collante di un gruppo che per troppo tempo si è dimostrato un nugolo di individualità senza un fine comune.

Il conseguente impiego di interpreti incaricati di ricoprire ruolo e responsabilità direttamente riconducibili alle proprie caratteristiche e curriculum, restituisce inoltre un’indubbia tranquillità e alimenta la possibilità di una crescita importante.

Una via ricercata ad inizio stagione, abbandonata lungo la via, ed ora dopo un lungo periodo caratterizzato da diverse difficoltà, ritrovata con la benedizione di un pubblico che non ha mai smesso di sperare nell’avvio di una nuova fase.

Nuove e importanti sfide attendono all’orizzonte la compagine rossoblù al fine di valutare la solidità e la fermezza degli attuali e importanti convincimenti, chiamando così Barella e compagni a non dissipare e difendere un lavoro di pregevole fattura.

Condividi su:

Seguici su Facebook