Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Borriello, profumo d’azzurro?

L’attaccante napoletano del Cagliari è osservato speciale del neo Ct azzurro Ventura. Ecco perché Borriello può ancora essere utile per l’attacco della nostra nazionale, nonostante i 34 anni

Condividi su:

Un inizio scoppiettante di campionato con la maglia rossoblù…con la nazionale italiana sullo sfondo. Potrebbe essere partire da qui una nuova fase della carriera di Marco Borriello. Nonostante anagraficamente non sia più un ragazzino (ha 34 anni), il bomber napoletano sarebbe osservato speciale per l’attacco della Nazionale, ora allenata dall’ ex allenatore del Cagliari, Giampiero Ventura.

A rivelare questo scenario è la Gazzetta Dello Sport, secondo cui Borriello rappresenterebbe un’opzione di esperienza e prestigio, nonostante la folta concorrenza per il ruolo di centravanti. In occasione dei match contro Spagna e Macedonia (rispettivamente il 6 e il 9 di ottobre), Ventura proverà diverse soluzioni e chissà che puntare proprio sull’ex canterano del Milan non si riveli la carta a sorpresa da utilizzare contro le dirette avversarie. Da un punto di vista tattico, un centravanti come Borriello sarebbe ancora utile alla causa azzurra? Ecco le possibili motivazioni.

Il 22 cagliaritano è un attaccante dotato di grande dinamismo, abbinato ad una buona forza fisica. Inoltre possiede tecnica e riesce a far reparto in avanti, facendo salire la squadra. Oltre a queste caratteristiche, sa segnare di piede (è mancino), di testa e anche con numeri acrobatici come la bicicleta. In definitiva, l’attuale bomber rossoblù sarebbe il prototipo perfetto della prima punta del 3-5-2 che Ventura sta rodando da quando si è insediato al posto di Antonio Conte.

Borriello pronto a stupire ancora… sognando la maglia azzurra!

Condividi su:

Seguici su Facebook