Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cagliari, non solo Storari: corsa per Rafael. Avramov è pronto, Padelli in pole. I dettagli

La dirigenza rossoblù lavora per portare in Sardegna un nuovo portiere

Condividi su:

Sciolto il nodo relativo alla panchina, ora il Cagliari, con in testa Tommaso Giulini, si tuffa nel pieno del calciomercato. La squadra necessita di rinforzi, e dopo l’investitura di Gianfranco Zola alla guida della compagine sarda, l’attenzione si sposta verso gli obbligati acquisti che il club di Viale La Playa deve garantire al tecnico di Oliena per poter raggiungere la salvezza.

Serve un rinforzo per reparto, ad iniziare da un nuovo “guardiano dei pali”. La prima scelta era e resta Storari, per il quale la dirigenza rossoblù ha già avviato le trattative. Una strada complicata: nonostante Juventus e Cagliari siano unite nell’affare Tello, appare difficile che l’ottimo portiere bianconero possa nuovamente rivestire la maglia rossoblù, se pur in prestito gratuito e con l’ingaggio completamente a carico della famiglia Agnelli, e per soli 6 mesi. Ad ogni modo la parola fine non può essere messa. La trattativa va avanti.

Circola anche il nome di Viviano. Percorso complicato anche questo. il ragazzo non trova spazio nella Sampdoria, ma è anche pur vero che ha fatto sapere che da Genova non si muove salvo imposizioni societarie. Viviano, certamente un ottimo portiere ma decisamente fuori budget per le casse del Cagliari. Il gigante di Firenze guadagna ben 700 mila euro a stagione e il suo cartellino vale circa 4 milioni di euro. Arriverebbe in rossoblù dopo una difficile trattativa con la “Doria”, con il giocatore stesso, e non certo a quelle cifre. Mai dire mai, ma al momento non è lui in pole.

Ad ogni finestra di mercato ritorna in auge il nome di Amelia. Finito a giocare in Promozione, ha rifiutato la piazza cagliaritana in più di una occasione. Allo stato attuale appare difficile possa cambiare idea e passare dalla terra battuta al manto erboso del Sant’Elia.

Piace Rafael, non è un mistero. Il brasiliano è di sicuro affidamento, è scontento per essere finito in panchina al Verona, vorrebbe cambiare aria. Il suo cartellino non ha un valore altissimo, ma comunque importante. Ad inizio stagione era quotato a 2 milioni, ora in discesa. Altro vero problema, l’ingaggio, di lusso per la politica salariale imposta da Giulini. La corsa è a due, sul giocatore c'è anche l'interesse del Bologna.

Si torna a parlare con insistenza di Avramov. Cacciato in malo modo dopo aver trovato l’intesta con la vecchia dirigenza in merito al rinnovo del suo contratto, il buon Vlada è passato per Torino per poi approdare a Bergamo, dove nell’Atalanta resta ai margini. Basterebbe chiamarlo, e domani sarebbe in Sardegna pronto a difendere la porta del Cagliari. Avramov, portiere esperto, di indiscusso valore, la famosa chioccia che la dirigenza rossoblù non è stata capace di offrire a Cragno e Colombi: i risultati si vedono. Il portierone serbo rappresenterebbe una risorsa importantissima. Come detto potrebbe far crescere i giovani, conosce molto bene l’ambiente al quale è molto legato, ha un ingaggio inferiore ai 180 mila euro e un valore di mercato di poco superiore ai 500 mila euro. Un vero affare, che però la dirigenza rossoblù potrebbe accantonare per non sconfessare la scelta fatta in estate, quando al ragazzo venne dato il ben servito con il prosciutto negli occhi e senza alcuna eleganza.

Alla fine il profilo giusto per il Cagliari, fatte anche tutte le considerazioni economiche e societarie, appare il buon Padelli. Al Torino è chiuso da Gillet, vuole giocare, è nel pieno della maturità. Nato a Lecco 29 anni fa, alto 1,92, gode di un ingaggio su base annuale inferiore ai 200 mila euro che potrebbero diventare ancor meno ora che vede le partite seduto in panchina. Il suo valore di mercato è decisamente accessibile e in costante calo. Stiamo parlando di meno di 2 milioni di euro.

A Giulini, Marroccu e Zola la scelta. Il Cagliari attende con urgenza un portiere.

Condividi su:

Seguici su Facebook