Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Betlemme, venerdì inaugurazione campo di calcio dedicato a Davide Astori

Per iniziativa di Cagliari e Fiorentina

La Redazione
Condividi su:

Venerdì 31 maggio 2019 alle ore 10.30 verrà inaugurato il “Davide Astori Playground”, una grande festa dello sport per la pace. Progettata dall’architetto della municipalità di Betlemme Ziad Alsayeh, l’opera è sostenuta dal Cagliari Calcio e dall’ACF Fiorentina, in collaborazione con il progetto internazionale Assist for Peace, e ha l’obiettivo di fornire ai bambini di Betlemme un luogo dove divertirsi giocando a pallone, perché il calcio e lo sport in generale aiutano i ragazzi a crescere ed integrarsi attraverso la condivisione di valori quali fratellanza, lealtà e amicizia.

Il campo di calcio, intitolato ad Astori – calciatore che ha sempre promosso e sostenuto il tema della fratellanza – sorgerà anche grazie alla disponibilità della municipalità di Betlemme. Sarà aperto a tutti i bambini e bambine di ogni religione e nazionalità: potranno giocarci ogni giorno nel nome di un grande campione dello sport italiano.

Al taglio del nastro saranno presenti autorità e personalità del territorio – in particolare la municipalità di Betlemme, che ha messo a disposizione l’area e ha seguito i lavori con tecnici italiani - e le delegazioni dei due Club guidate dal presidente del Cagliari Tommaso Giulini e dal vicepresidente della Fiorentina Gino Salica, insieme ai dirigenti Andrea Cossu e Giancarlo Antognoni, dai calciatori Nicolò Barella, Federico Chiesa, Vitor Hugo, Fabio Pisacane e Montiel.

Un giorno di festa per tutti, a dimostrazione di come lo sport possa unire più delle parole. Quello di Betlemme è il secondo campo realizzato con il contributo dei grandi campioni dello sport, coadiuvati da Assist for Peace. Il primo è stato costruito nel cuore di Gerusalemme, nel quartiere armeno, e inaugurato nel 2016; visitato in seguito da grandi sportivi, oggi è aperto a tutti i bambini che qui si ritrovano per tornei e semplici partite dopo la scuola.

Il 30 maggio nel pomeriggio, appena arrivati dall’Italia, faranno visita al playground di Gerusalemme, le delegazioni di Cagliari e Fiorentina, dove ad attenderli vi saranno bambini di tutte le etnie unite dal gioco che avranno l’occasione di salutare i loro idoli.

Condividi su:

Seguici su Facebook