Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ora Cenerentola sogna in grande: ecco lo Spezia di Italiano

Conosciamo meglio i prossimi avversari del Cagliari

Condividi su:

La Cenerentola del campionato vuole trattenersi oltre la mezzanotte. Lo Spezia di Italiano è indubbiamente la squadra rivelazione di questa Serie A, dall'alto del suo quindicesimo posto faticosamente ritagliato nonostante un organico (probabilmente) non all'altezza della categoria. Merito di un'organizzazione tattica senza pari, che ha trasformato l'undici bianconero in una delle squadre più ostiche da affrontare. Il 4-3-3 di Italiano, infatti, è una formazione che fa dell'aggressività e del pressing asfissiante le sue armi principali, tanto che spesso appare sorprendente vedere lo Spezia mantenere lo stesso ritmo per tutti i 90'. Una coralità che ha spesso mandato in crisi anche le big, se si pensa che i liguri hanno conquistato più punti con le squadre della parte sinistra della classifica, piuttosto che con quelle della parte destra.

Italiano può contare su una rosa lunghissima - forse anche troppo - con quasi trenta giocatori e tantissimi volti nuovi rispetto alla squadra che aveva centrato la promozione dalla B. Ciononostante il tecnico ha innestato facilmente il suo credo calcistico, smentendo anche il solito assioma del "serve tempo", e guadagnando il gradimento di alcune big, che potrebbero averlo individuato come prossimo allenatore (si dice sia il preferito di De Laurentiis). 

Terminale offensivo dello Spezia Mbala Nzola, unica vera individualità in una squadra estremamente "democratica", con i suoi 9 gol, peraltro concentrati in un girone d'andata super. Ora lo Spezia conta sul ritorno alla prolificità del suo bomber per conquistare, da esordiente, una storica salvezza.

Probabile formazione (4-3-3): Zoet; Vignali, Ismajli, Terzi, Marchizza; Maggiore, Ricci, Sena; Gyasi, Piccolo, Verde. All.Italiano

Condividi su:

Seguici su Facebook