Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La banda Mandorlini: giovani, forti e imprevedibili. Andiamo a conoscere meglio la formazione veneta

Una scheda per conoscere meglio gli avversari dei rossoblù

Condividi su:

Alle ore 18:00, i rossoblù affronteranno in trasferta, nel match valido per la 6^ giornata di campionato, l’Hellas Verona. Un’avversaria che, già dalla scorsa stagione, si presenta come una delle realtà più interessanti della serie A.

Occhio agli ex

Tra gli uomini di Mandorlini fanno parte due ex rossoblù: il terzino sinistro Agostini, al Verona dalla stagione precedente, ha giocato coi colori del Cagliari per quasi un decennio, prendendosi grosse soddisfazioni, ma forse scaricato con troppa fretta dalla vecchia gestione Cellino. L’altro elemento col dente avvelenato è la punta Nenè, che nelle ultime giornate ha iniziando a mettersi in mostra come alternativa al bomber Toni.

Squadra giovane, ma con alcune eccezioni di spessore

Il Verona si presenta ai nastri di partenza con una rosa che, numeri alla mano, ha una età media di 26 anni, a testimonianza di come la società punti ad un gruppo di giovani promesse (come lo scorso anno è stato fatto con l’ala Iturbe, finita poi alla Roma). A portare avanti la squadra, però, è la classe e l’esperienza di alcuni uomini chiave che hanno superato i 30 anni. Oltre ad Agostini, come citato in precedenza, la squadra può contare sulla esperienza in difesa del messicano Marquez, vincitore di due Champions League con il Barcellona, più diverse lighe spagnole. A centrocampo invece, si punta forte su Hallfredsson, l’islandese dal tiro micidiale dalla lunga distanza. Ma è in attacco che la squadra vanta i colpi maggiori, con Capitan Toni come prima punta e rivitalizzato dalla cura Mandorlini e l’ex Galacticos Saviola, portato a Verona per alzare il tasso qualitativo e dell’esperienza del settore offensivo.

Infermeria piena

La nota negativa di questo inizio di stagione è senza dubbio il numero di infortuni, che al momento sono 5, tra cui il nuovo acquisto greco Christodoulopoulos su cui il tecnico del Verona punta molto, data la sua predisposizione agli inserimenti negli spazi e al tiro di prima.

Un match che si giocherà principalmente a centrocampo: il Cagliari cerca la continuità, il Verona il pronto riscatto.

Mandorlini dovrebbe schierare la seguente formazione:

Rafael; Sorensen, Marquez, Moras, Agostini; Ionita, Tachtsidis, Hallfredsson; J.Gomez, Toni, Jankovic.

Condividi su:

Seguici su Facebook