Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Buon compleanno Carletto Mazzone!

Il tecnico spegne 83 candeline

La Redazione
Condividi su:

Uno degli allenatori più amati dai tifosi del Cagliari, Carletto Mazzone, spegne oggi 83 candeline.

Ultimo tecnico della gestione Orrù prima dell’avvento di Massimo Cellino, guidò i rossoblù nel torneo 1991/92 (subentrando a Giacomini), nello storico campionato 1992/93 culminato con la qualificazione alla Coppa UEFA, e ancora in corsa nella sfortunata stagione 1996/97, conducendo la squadra allo spareggio contro il Piacenza in quel di Napoli, ma non riuscendo suo malgrado a conseguire la salvezza. Sarebbe stata la sua unica retrocessione in carriera, alleviata appena, nonostante le lacrime, dal commovente applauso che gli oltre 20.000 tifosi sardi giunti dall’Isola gli tributarono al San Paolo.

Sergente dal cuore d’oro, non rinunciava a mandarla a dire agli avversari per difendere i “suoi” ragazzi, che però era capace di strigliare dentro e fuori dal campo. Particolarmente attento ai comportamenti della squadra, quando questa pareva essere troppo esuberante e apparentemente poco concentrata anche davanti a un piatto di pasta o carne, il mister sferrava un pugno sul tavolo facendo ammutolire i giocatori. Non volava più una mosca, e i risultati durante le partite si vedevano, eccome. Ricordate il 5-0 rifilato al Torino?

Amante del buon cibo, si racconta fosse stato visto in Gallura, al sorgere del sole, mangiare un piatto di spaghetti al sugo di aragosta a bordo di un peschereccio in compagnia del Presidente Orrù!

Buon compleanno, caro Carletto. Non scorderemo mai quello che hai fatto per i nostri colori, in particolare quella straordinaria stagione con un gioco frizzante e votato all’attacco.

La vittoria, 4-0 sul Pescara, che diede la certezza dell’Europa, resta il tuo regalo più grande, per il quale mai sapremo come sdebitarci.

Condividi su:

Seguici su Facebook