Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

IL CAGLIARI NON MUORE MAI! Le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari, che pareggia contro il Sassuolo a Reggio Emilia

Condividi su:

Rafael: 6-. Incolpevole in occasione dei gol di Berardi e di Djuricic, è salvato dalla traversa colpita da Berardi su rigore, mentre sugli sviluppi è abile ad opporsi.

Cacciatore: 6.5. Ha un cliente difficile come Boga ma se la cava. Bravo a recuperare alcuni palloni complessi in fase difensiva e non cedere.

Pisacane: 6.5. La sua scivolata inganna Rafael e fa depositare il tiro di Berardi in porta. Commette un errore nel rinvio regalando palla. Bravo a ostacolare Caputo in più frangenti, impedendogli di girarsi, mentre ricorre alle maniere forti su Djuricic ricevendo l’ammonizione.

Klavan: 6. Merita un giallo (forse esagerato) per un fallo su Djuricic. Soffre in alcuni frangenti Caputo che gli passa alle spalle.

Pellegrini: 5. Offre a Simeone un grande pallone ma l’argentino arriva in leggero ritardo. Spinge parecchio e mette dentro buoni cross, poco sfruttati. Ma se in avanti è incisivo, in difesa soffre tremendamente: è superato con troppa facilità da Berardi, che lo fa letteralmente impazzire, compreso nell’occasione del 2-0, dove prende pure un inutile giallo (Dal 45’ Lykogiannis: 6.5. Spinge con assiduità e offre più equilibrio alla corsia mancina. Un suo dubbio tocco di braccio genera il rigore fallito da Berardi).

Nandez: 5.5. Primo tempo a corrente alternata. Recupera qualche buon pallone, venendo anche atterrato. Nella ripresa gioca meglio, ma non è sufficiente (Dal 77’ Ragatzu: 8.5. Che bella storia! Dopo il gol in Coppa Italia fa impazzire i 1300 tifosi rossoblù con un gol importantissimo: un destro forte e preciso che non lascia scampo a Turati).

Cigarini: 6. Costretto spesso in ripiegamento, non ha la lucidità per impostare ed è troppo lento. Ma la sufficienza c’è tutta per la capacità di combattere fino alla fine.

Rog: 5.5. Non regge il passo di Djuricic che spacca in due i rossoblù, servendo Berardi che marca il vantaggio. In difficoltà anche su altri neroverdi, con un giallo meritato e decisamente troppi palloni sbagliati in maniera banale. Ha una grande occasione, vince un contrasto e prova il tiro, deviato.

Nainggolan: 7. Perde un pallone a ridosso dell’area avversaria e fa scaturire il contropiede dal quale si genera il vantaggio del Sassuolo. Tenta un tiro impossibile da lontanissimo, debole. Tocca tantissimi palloni e nella ripresa prende per mano la squadra, conducendola con la sua carica fino a un (quasi) insperato pareggio.

Joao Pedro: 7-. Non arriva in tempo su un cross di Pellegrini nei primi 45’. Ma ha il merito di accorciare le distanze di testa, sfruttando un tiro di Rog deviato e scavalcando Turati, trovando così il decimo gol stagionale.

Simeone: 5.5. Costruisce una grande occasione, calciando col destro a giro che termina a lato. È però in ritardo in due circostanze: prima su un cross di Pellegrini, poi su un tiro di Rog deviato (Dal 45’ Cerri: 6.5. Bravo a far salire la squadra e dialogare con Nainggolan nell’occasione che conduce al pareggio di Ragatzu).  

All. Maran: 7. Anche contro il Sassuolo azzecca i cambi: risolve i problemi a sinistra e rinvigorisce l’attacco, trovando in Ragatzu la mossa giusta per raggiungere un preziosissimo pareggio. E sono 13 risultati utili fila, anche se non bisogna cullarsi sugli allori e prestare maggiore attenzione alle cose che non vanno.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook