Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

CHE BELLEZZA! Le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari vittorioso per 2-0 sulla Juve

Condividi su:

Cragno: 7. Bene su Higuain, poi si scalda i guanti fino al tiro di Bentancur in cui è super. Si riposa per metà ripresa, poi respinge un tiro velenoso di Ronaldo. All'80' ancora duello col portoghese, altra respinta. Il volo su Zanimacchia vale la foto del match.

Walukiewicz: 6,5. Fiato sospeso per un retropassaggio che rischia di costare caro al Cagliari. Poi però gioca sereno, Ronaldo e Higuain non sono gli ultimi arrivati ma non pungono. Un paio di anticipi interessanti e diverse uscite palla al piede.

Ceppitelli: 6,5. Toglie un pallone perfetto per la testa di Ronaldo, poi amministra la difesa senza troppa difficoltà. Sicuro in più occasioni, annulla Higuain.

Klavan: 6,5. Torna per una sera ai livelli di Liverpool. Non sbaglia nulla, fa valere tutta la sua esperienza davanti a giocatori di livello internazionale. Prende per mano i compagni di reparto.

Faragò: 6,5. C'è il suo zampino nel gol del Cagliari. Sale più volte per cercare le due punte, combatte con personalità. Cuore e corsa al servizio della squadra.

Rog: 6. Si fa ammonire e salterà il Milan. Si sacrifica in fase di copertura prendendosi Pjanic e Bentancur. È costretto però a lasciare il campo dopo solo un tempo per un problema al polpaccio destro. Dal 47' Paloschi: 6. Agisce da boa, dà respiro alla manovra.

Ionita: 6,5. Il primo gol rossoblu nasce da una sua apertura, poi cerca di fare diga in mezzo al campo. Non si vede molto ma c'è, resta in campo per 90' e si guadagna la pagnotta.

Mattiello: 6,5. Mette in mezzo il pallone per il vantaggio del Cagliari, poi impegna Buffon con una botta d'esterno. Chiude la fascia e si prende una fetta di campo dove lavora molti palloni.

Joao Pedro: 6,5. Si fa male dopo neanche 10' alla coscia destra, ma resiste e prova a giocare. Si fa vedere tra le linee ma senza troppo successo. Nel secondo tempo va vicino al gol con un destro a giro che termina di poco a lato. Più generoso che incisivo. Dall' 87 Gaston Pereiro: S. V.

Gagliano: 7. Prima da titolare per il classe 2000, buttato a sorpresa da Zenga nella mischia. Minuto 2: prima conclusione del match. Minuto 8: primo gol in Serie A a Gigi Buffon, da attaccante consumato. Finito? No, perché inventa anche un assist per il raddoppio di Simeone sul calare del primo tempo. Esce dopo aver dato tutto a inizio ripresa: si sarebbe meritato uno stadio pieno per appluadirlo. Dal 46' Lykogiannis: 6. Mette una pezza qua e là senza strafare, bravo a chiudere gli spazi.

Simeone: 7. Nel primo tempo spreca un contropiede fulmineo, sembra un fantasma. Ma poi, nel recupero, tira fuori il jolly con un destro forte e preciso che sorprende Buffon. Cholito's way. Buffon poi gli nega un gran doppietta con un riflesso da top player, ma c'era un fuorigioco sospetto. Ha ancora un'altra occasione per segnare, ma il suo mancino è troppo largo. Grande gara. Dall'83' Birsa: S. V.

Zenga: 7. Scommette su Gagliano e viene ripagato alla grande. Mette in campo una squadra propositiva nonostante le assenze pesanti e riesce nell'impresa della stagione. L'unico rimpianto è che il suo Cagliari si sia svegliato troppo tardi.

Condividi su:

Seguici su Facebook