Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nandez super, Joao forza 5: le pagelle rossoblù

I nostri giudizi sul Cagliari, vittorioso sulla Sampdoria alla Sardegna Arena

Condividi su:

Cragno: 6. Effettua la prima parata dopo 84 minuti, il che dice tutto.

Zappa: 6.5. Efficace sulla corsia destra, dialoga con i compagni sovrapponendosi e creando superiorità. Prova anche la conclusione, ma il tiro viene ribattuto (Dal 90’ Pisacane: s.v.).

Walukiewicz: 6. Attento, non bada alle sottigliezze; male soltanto quando perde palla in uscita e per poco i doriani non ne approfittano.

Godin: 5.5. Non perfetto, fallisce spesso l’anticipo. Nella ripresa sbroglia la matassa allontanando un pericolo, ma la sensazione è che l’uruguagio non sia ancora in piena forma.

Lykogiannis: 6. Sale con meno costanza rispetto a Zappa perché più bloccato sulla difensiva. Quando si fa vedere oltre la metà campo tenta pure il tiro, che termina di poco alto.

Marin: 5. Impalpabile, si limita a smistare palla lentamente, senza produrre particolari scossoni (Dal 1’ st. Sottil: 6.5. Sfrutta la superiorità numerica per creare pericolose situazioni offensive. Festeggia inutilmente il gol, annullato, e commette errori nell'ultimo passaggio dettati dal fatto di voler per forza segnare).

Nandez: 7.5. Onnipresente, pressa e recupera, costringendo Augello all’espulsione dopo un errore tecnico. Si sblocca in questa stagione, inserendosi a meraviglia e freddando Audero (Dal 90’ Caligara: s.v.).

Ounas: 6.5. Serve a Pedro l’assist del possibile vantaggio, ma la palla sbatte contro l'incrocio dei pali. Si mangia un contropiede, ma parrebbe rimediare fornendo un altro assist, stavolta decisivo per Sottil che marca il 3-0, annullato però per fuorigioco dell’ex Napoli. Il suo cambio di passo e la sua tecnica disorientano gli avversari (Dal 90’ Tramoni: s.v.).

Rog: 6. Schierato alto a sinistra dimostra di non avere il passo. Brutto un errore in uscita che rischia di dare il via a un’azione ospite. Decisamente meglio sulla mediana.

Joao Pedro: 7. Sfiora il gol colpendo di testa l’incrocio dei pali dopo un cross al bacio di Ounas. A pochi secondi dall’inizio della ripresa si procura il rigore del vantaggio, che lui stesso trasforma mettendo la partita sui giusti binari.

Simeone: 6.5. Fa tanto movimento anche se i palloni giocabili non sono molti. Ha il merito di suggerire per Nandez che sigla il 2-0 (Dall’85’ Pavoletti: s.v. Prova a piazzare il tiro, ma trova l’opposizione di Audero. Meriterebbe più minuti a disposizione).

All. Di Francesco: 6.5. “Aiutato” dall’errore di Augello che lascia anzitempo il match spezzando l'equilibrio, è abile a cambiare volto alla partita togliendo Marin e inserendo Sottil. Inoltre per la prima volta, finalmente, la squadra non incassa reti.

Condividi su:

Seguici su Facebook