Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Joao e Nandez protagonisti, Cragno errore che pesa: le pagelle rossoblù

Le pagelle del Cagliari che pareggia 1-1 contro il Torino

Condividi su:

Cragno: 5. Ha colpe evidenti nel vantaggio del Toro,  quando respinge male un tiro non irresistibile. Per il resto non viene quasi mai chiamato in causa.

Caceres: 5,5. Prestazione un po' incerta, molti passaggi imprecisi, se la cava però quando deve difendere. 

Ceppitelli: 6,5. Soffre poco e tiene bene la difesa, ci mette tempismo quando serve. Esce perché probabilmente non al meglio. Dal 78' Godin: S.V.

Carboni: 6. Il primo pericolo del Cagliari arriva con un suo colpo di testa che però si spegne alto sopra la traversa. È sfortunato nel fare autogol  anche perché aveva letto bene il movimento di Sanabria. Sventa con una grande lettura un contropiede pericoloso dei granata. Gioca nel complesso una buona gara al netto dell'autogol.

Bellanova: 6. Spreca una gran palla di Marin, ma si propone in avanti con regolarità: il gol di Joao Pedro nasce da una sua azione insisitita.

Nandez: 7. Il Cagliari si aggrappa alle sue giocate estemporanee nel primo tempo, ma è nella ripresa che dà il meglio di sé. Recupera una marea di palloni e produce molto, mette in affanno la difesa granata quando parte a testa bassa. Nel finale ha anche una buona occasione ma tira troppo largo.

Grassi: 5,5. Un po' schiacciato, non tocca molti palloni nonostante sia in cabina di regia. Si sente poco la sua presenza. Dal 78' Gaston Pereiro: S.V.

Marin: 6,5. Fa densità in mezzo al campo, è lui la principale fonte di gioco quando si parte dal basso. Ci mette intensità e buoni ritmi.

Dalbert: 6. Timido nel primo tempo, viene fuori nella ripresa con un paio di discese sulla fascia.

Joao Pedro: 7,5. Uno dei pochi a provarci, va vicinissimo al gol di testa ma Milinkovic-Savic si supera, poi però la prodezza la fa lui: rovesciata alla Gigi Riva e palla all'angolino. Per il resto ci mette qualità in tutto quello che fa.

Keita: 5,5. Gioca una gara opaca, non è nel vivo del gioco a differenza di Joao Pedro, Bremer lo limita al massimo, non riesce a graffiare come suo solito. Dal 63' Pavoletti: 5,5. Impalpabile.

Mazzarri: 6. Un altro pari, il quarto di fila. Il suo Cagliari fa una buona gara, sporcata da un errore individuale. Forse un po' troppo conservativo quando toglie Keita per Pavoletti anziché lasciare tutte le punte. La buona notizia è che si stanno facendo passi in avanti, quella brutta è che i tre punti non arrivano ancora.

Condividi su:

Seguici su Facebook