Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Calciomercato, l'analisi dei tifosi: "Bene, possiamo toglierci qualche soddisfazione"

I commenti dei supporters rossoblù all'indomani della chiusura del calciomercato

Condividi su:

Il calciomercato estivo si è concluso ieri e il Cagliari ha modificato la propria rosa con gli arrivi (per qualcuno si tratta di un ritorno) di Aresti, Klavan, Srna, Pajac, Bradaric, Castro e Cerri e le partenze di Crosta, Miangue, Ceter, Giannetti, Caligara, Capuano, Han, Deiola e Colombatto.

Come consuetudine di fine mercato, abbiamo chiesto ai tifosi cosa ne pensano delle operazioni della società rossoblù.

Vi lascio ai commenti. Buona lettura!

Il Cagliari siamo noi!

Andrea: "Secondo me non abbiamo fatto per niente un cattivo mercato, anzi. Avrei solo ceduto altri 2-3 giocatori che non hanno nulla da dare alla squadra, e magari preso un attaccante da doppia cifra".

Carlo: "Secondo me doveva andare via anche Farias".

Marco: "Per me hanno sbagliato con le cessioni...".

Giovanni: "Dò un 6+. Sono stati presi dei buoni giocatori in difesa e soprattutto a centrocampo, dove è migliorata la qualità. Un bel colpo anche la permanenza di Barella. Lasciano perplessi i movimenti in attacco, con Han rimandato in prestito e la permanenza di due giocatori destinati a partire come Sau e Farias".

Giuseppe: "La cosa più negativa è la non partenza di Andreolli ma è normale perché, a parte le poche offerte, nessuno gli offre l'ingaggio che ha a Cagliari (700 mila euro) e rifiuta tutto. Gli altri sono stati tutti piazzati, dispiace un po' per Han, che avrebbe meritato già da quest'anno un'occasione. Molto bene gli acquisti, soprattutto Srna, Bradaric, Klavan e Castro, tutti di medio-alto livello. Da non sottovalutare la non cessione di Barella, che non è stata per nulla facile. A me piace la squadra, ma avrei acquistato un esterno sinistro di valore...alla fine credo che giocherà Faragò perchè Lykogiannis e Pajac non mi sembrano all'altezza".

Giorgio: “Molto bene, i 4/5/6 gol a partita dello scorso anno saranno solo un ricordo. Quest'anno quelle squadre troveranno pane per i loro denti”.

Massimo: “Per me si sarebbe potuto fare qualcosa di più!”.

Vito: “BRAVO CAGLIARI. A mente fredda non ricordo un mercato così importante tecnicamente e tatticamente, la rosa è stata coperta in tutti i ruoli, alzato l'appeal a livello internazionale, soprattutto e finalmente giocatori e mister con una grossa esperienza, una delle poche pecche di questa dirigenza negli anni scorsi. Acquisti a titolo definitivo. tutti patrimonio della nostra società, non siamo più il serbatoio di nessuno e con nessuno questa dirigenza è scesa a compromessi. Gli altri? I nomi non danno certezze. Noi siamo diversi, siamo tifosi del Cagliari, amiamo la nostra squadra a priori, ma rivoglio le emozioni, da 4 anni non le sento più, e possibilmente vorrei anche dei risultati superiori al passato, mi basterebbero per rallegrare la settimana e sicuramente per alimentare il sogno di rivedere la nostra squadra sempre più in alto. FORZA CAGLIARI SEMPRE.”

Costantino: "Voto secco al calciomercato del Cagliari: 6-, ma solo perché non è stato ceduto Barella".

Andry: "Abbiamo una squadra più forte dello scorso anno, con i ricambi in tutti i ruoli, abbiamo migliorato il centrocampo e la difesa e abbiamo preso Cerri, che è il sostituto di Pavoletti. Secondo me un 7- ci sta...".

Blog Cagliari Calcio 1920 (Fan Page)

Massimo: "Abbiamo fatto davvero un grande mercato, ottimo progetto. I giovani vanno in C, i meno giovani in B o A, faranno le ossa e torneranno buoni per la prima squadra o per il mercato (cioè soldi!). Per il resto, abbiamo una grande squadra, difesa molto solida ed espertissima, centrocampo di ottimo talento, ben assortito e con due uomini per reparto. L'attacco è buono e credo che in futuro, per la squadra che punterà all'Europa, si comprerà un top player. Credo che siamo una delle società meglio gestite del calcio italiano, sono molto ottimista. E la cosa migliore è stata quella di non farci ricattare sul mercato cercando acquisti tanto per... Ho un unico appunto: avrei fatto uno sforzo per Saponara, anche se non a 9 milioni, ma evidentemente questa squadra potrà giocare, all'occorrenza, anche senza trequartista! Voto 8".

Gian Pietro: "Il vero top player è Maran, ho ancora gli incubi pensando a Rastelli e Lopez. Niente più fratelli maggiori in panchina, ora serve un vero allenatore che sappia usare bastone e carota. Castro e Bradaric sono una garanzia, Pavoletti e Barella quest'anno andranno in nazionale, Sau e Farias faranno meglio dell'anno scorso. Basta cugurre, ora servono 6 punti con Empoli e Sassuolo. Forza Casteddu!".

Mario: "Delusione Carli! A gran voce si parlava di una rivoluzione, mi aspettavo qualche talento semi sconosciuto, sulla scia di quanto fatto a Empoli, mentre il mercato sembra più stile Giulini: dalla scelta del mister (che di sicuro non fa calcio spumeggiante come si chiedeva a fine campionato scorso), all'attacco, per cui si sperava in una seconda punta tecnicamente di spessore, così come sulla trequarti, vedasi Saponara, invece chi esce dal cilindro? Il gigante buono Cerri: una scelta molto più vicina al presidente che al DS".

Marco: "Seu infogau perdiu, voto 7.5: È rimasto chi doveva rimanere, abbiamo 2 giocatori per ruolo ed abbiamo aggiunto tecnica ed esperienza soprattutto in difesa e a centrocampo. Rimango del parere che un vero allenatore come Maran avrebbe fatto bene anche con la squadra della passata stagione. Rimane l'azzardo in attacco di dar fiducia ai 2 'nanetti', ma sono sicuro che almeno uno dei 2 saprà ripagare la fiducia. Molti dimenticano che abbiamo Joao Pedro in più e soprattutto che l'obiettivo, per ora, è la salvezza/10mo posto. Sono in trepidante attesa".

Daniele: "Per me mercato da 7, considerando varie cose: le cessioni di Miangue, Giannetti, Deiola e Capuano non male. Il prestito di Colombatto era inevitabile mentre quello di Han forse poteva essere evitato visto che manca una 5 punta. Le conferme di Barella, Romagna, Cragno, Pavoletti, Faragò, non erano affatto scontate. In difesa abbiamo più alternative, Srna e Klavan credo diano garanzie. A centrocampo abbiamo fatto grandi miglioramenti, basti pensare che Cigarini, Padoin, Ionita e Faragò, cioè i titolari dello scorso anno, ora sono alternative. In attacco meglio dello scorso anno ma non di molto, quei soldi per Cerri lasciano dei dubbi. Poi c'è il recupero di J.P. e, soprattutto, c'è un allenatore che credo possa finalmente definirsi tale. Insomma dai, forse è mancata la ciliegina, ma la torta mi sembra soddisfacente".

Fabrizio: "A mio avviso il mercato è molto buono, resta Barella e arrivano Castro, Bradaric, Klavan, Srna e Cerri mentre partono in prestito i giocatori giovani che dovranno rientrare con un anno in più d'esperienza. I cambi sono sicuramente più validi rispetto all'anno passato e soprattutto abbiamo due soluzioni per ogni ruolo. Voglio essere positivo e dare un 6.5/7 a questa sessione estiva".

Simone: "Non vedo l'ora che inizi la serie A. Speriamo in un Cagliari che ci riservi grandi sorprese".

Renzo: "Fare mercato in Italia è difficile, quindi ben vengano gli stranieri. Non si possono prendere giocatori come Saponara o Tonelli, che hanno giocato veramente poco e hanno avuto vari problemi fisici, a un prezzo così elevato. Ha fatto bene la società. Poi abbiamo preso un grande allenatore, abbiamo tenuto i giocatori migliori dello scorso anno aggiungendo molta esperienza con Srna, Bradaric, Castro e Klavan, che sono giocatori che in rosa servono sempre. Poi abbiamo Cerri, un giovane di belle speranze. Credo che Carli abbia fatto un buon lavoro, e poi c'è il ritorno di Joao che a mio avviso ci è mancato tantissimo la scorsa stagione: ha giocato poco ma è uno che in campo serve sempre. Speriamo sia un anno divertente".

Antonio: "É stato fatto davvero un buon mercato, la squadra ora ha molti giocatori esperti, come Srna, Klavan, Castro, Cigarini, Pavoletti ecc. e, soprattutto, è coperta in ogni ruolo, che è una cosa fondamentale. Detto questo però, secondo me, è una squadra da metà classifica. Il Cagliari si è rinforzato bene ma secondo me pecca in fantasia là avanti: squadre come Torino, Fiorentina e Atalanta sono un gradino più su, giocano in maniera più offensiva, con più mezze punte e giocatori di classe. Però, se la squadra gira bene tatticamente, possiamo toglierci delle soddisfazioni. Per quanto mi riguarda, comunque, è stato fatto un ottimo mercato, non rimpiango nessuno ma avrei tenuto Melchiorri. Non mi dispiace nemmeno per il mancato acquisto di Tonelli, costava troppo, mentre Klavan ha grande esperienza. É giusto così!".

Alessio: "Parto dal mio voto personale: 7,5. Mercato oculato con tante scelte mirate e alcune permanenze che davo per improbabili (Sau e Farias su tutti). Sono curioso di vedere se pagheranno con i nuovi schemi di Maran. Ottima la permanenza dei vari Cigarini, Barella e Pavoletti, mentre Castro è un ottimo rinforzo di qualità".

Condividi su:

Seguici su Facebook