Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Verso la Samp, Maran: "Falcidiati ma con la testa giusta"

"Le assenze non cambieranno la nostra mentalità"

Condividi su:

Cagliari in campo domani a Genova contro la Samp. I rossoblù isolani sono decimati dalle assenze ma devono cercare di fare sisultato in casa dei blucerchiati di Giampaolo per dare continuità alla vittoria contro il Parma.

Stamani nuovo allenamento, la rifinitura che permetterà a Maran di capire chi è convocabile e chi resterà a casa.

Alle 12:30 la consueta conferenza stampa della vigilia, che seguiremo in diretta testuale grazie alla nostra inviata Alexandra Atzori.

Amici sportivi buongiorno da Alexandra Atzori. Tra poco inizierà la conferenza stampa di Mister Maran, restate con noi.

Sarà interessante in primis, capire se ci saranno giocatori recuperati.  La lista dei convocati dirà molto sul Cagliari che si potrà vedere domani al Ferraris.

Tra poco si comincia, attendiamo.

Ecco il mister, ecco le sue dichiarazioni:

"Ormai siamo abituati a giocare qualsiasi orario, quindi non cambio nulla in settimana. Capita più di rado ma siamo abituati anche a giocare a mezzogiorno e mezzo.

Romagna è l'unico convocato con Faragò. Degli altri non è convocato nessuno. Ho convocato due primavera che ci daranno una mano. Davanti siamo falcidiati, sappiamo qual è la situazione ma la affronteremo. Dobbiamo avere la testa giusta.

Avere pochi disponibili mi porta a fare certe scelte piuttosto che altre, ma ho la disponibilità dei ragazzi, anche se la disposizione della partita è più complicata. Il modulo in questo momento conta poco. Conta la testa con cui andiamo in campo.

Srna sta bene, si sta allenando molto bene, così come Bradaric. Chi ha avuto la possibilità di allenarsi l'ha fatto molto bene.

Cigarini ha una capacità di lettura della gara molto buona ed è molto freddo in campo, si è visto anche nella scorsa gara. Se potrei farlo giocare con Bradaric? Questa settimana ho provato tante soluzioni e una prevedeva anche questa, poi peró bisogna vedere sul campo. Ma sono soddisfatto.

Anche Oliva sta crescendo, anche se ha qualche difficoltà anche linguistica ed era quello che fisicamente era un po' più indietro. Ma ho visto che sta iniziando a capire diverse cose.

La Samp ha grande qualità e una grande capacità realizzativa. Noi facciamo più azioni offensive ma loro segnano molto di più.

In trasferta dobbiamo cambiare rotta, cercando di evitare di subire troppo a inizio gara, dobbiamo mantenere altissima l'attenzione.

Sau ci sarebbe stato utile, ma ormai non è più nostro. L'ho sempre detto che mi sarebbe dispiaciuto se fosse andato via ma le scelte altrui si rispettano.

Pellegrini sta bene e parte alla pari con gli altri.

Dovremo essere bravi a fare la prestazione e così riusciremo a tenere testa a qualsiasi squadra. Dobbiamo cercare di andare in campo con la stessa carica agonistica della settimana scorsa e se facciamo così possiamo anche volgere gli episodi a nostro vantaggio.

L'andata era stata una buona gara ma poi pagammo la fatica fatta nel primo tempo. Era stato un pareggio giusto.

Faremmo tutti a meno di avere così tanti assenti peró abbiamo affrontato il momento la settimana scorsa da uomini, affrontando le difficoltà, ma le assenze non possono ne devono farci cambiare la mentalità.

Dobbiamo trovare continuità anche fuori casa, dobbiamo cercarla. La vittoria con il Parma è stata molto importante per il morale e questa spinta deve portarci a fare risultato anche domani.

Verde e Doratiotto sono i ragazzi che portiamo della primavera e hanno possibilità di partire dall'inizio.

Condividi su:

Seguici su Facebook