Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sacchi, il "Fischietto d'argento" amuleto rossoblù

Con il direttore di gara marchigiano, due gli incroci per i sardi, uno per i campani

Condividi su:

Il match tra Cagliari e Salernitana, valido per la 41^ giornata del campionato cadetto, sarà diretta dal signor Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata, il quale sarà coadiuvato dagli assistenti Matteo Bottegoni della sezione di Terni e Gaetano Intagliata della sezione di Siracusa, quarto uomo Andrea Morreale di Roma 1.

Il direttore di gara marchigiano, classe 1984, è un dirigente d’azienda e ha iniziato ad arbitrare nella stagione 2011-2012 della Lega Pro. Molti addetti ai lavori lo considerano come uno dei migliori arbitri emergenti all’interno dell’organico arbitrale italiano. La sua prima direzione in serie A risale al 24 maggio 2015, in occasione del match tra Chievo e Atalanta.

Nel medesimo anno è stato insignito del premio “Fischietto d’argento”, che viene assegnato agli arbitri che debuttano nella massima serie. Durante la sua carriera, Sacchi ha diretto 88 partite ufficiali, ha estratto 355 volte il cartellino giallo, 12 doppi gialli con conseguente espulsione, 16 rossi diretti e ha assegnato 18 calci di rigore.

I precedenti di Sacchi con le due compagini

Cagliari

Sono due i precedenti dei rossoblù con il fischietto di Macerata. Entrambi riguardano questa stagione e si sono svolti al Sant’Elia. Il primo è stato alla prima giornata di campionato, quando il Cagliari batté per 4-0 il Crotone, mentre il secondo fu la sconfitta contro il Perugia per 2-0 alla trentunesima giornata.

Salernitana

Un solo incrocio tra i campani e Sacchi e risale al campionato di Lega Pro 2013-2014, quando la Salernitana ospitò la Nocerina. La partita balzò agli onori della cronaca per il comportamento della squadra ospite, che costrinse l’arbitro a sospendere il match nella prima frazione di gioco. Dopo il fischio d’inizio, i rossoneri esaurirono le sostituzioni a disposizione per infortuni alquanto sospetti e, successivamente, altre defezioni che fecero rimanere la Nocerina con un numero di giocatori insufficienti per poter affrontare la gara. La vittoria fu assegnata alla Salernitana a tavolino e i rossoneri furono esclusi dal campionato.

Condividi su:

Seguici su Facebook