Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Zola: “Siamo in crescita. Contro il Sassuolo determinante l’apporto dei tifosi”

Le parole del tecnico rossoblù in conferenza stampa

La Redazione
Condividi su:

ASSEMINELLO – Dalla nostra inviata Alexandra Atzori

Domani, anticipo di campionato per il Cagliari che affronterà in casa il Sassuolo, compagine forte e ben organizzata. Una gara che i rossoblù non possono sbagliare: serve continuità e servono i tre punti.

Stamani alle 12:30, consueta conferenza stampa da parte di mister Zola. Ecco le sue parole:

“Modifiche di modulo per contrastare il tridente del Sassuolo? Abbiamo lavorato su qualcosa in settimana, abbiamo molto rispetto degli emiliani. Ma abbiamo lavorato più che altro su noi stessi, contiamo di fare altri passi avanti. Devo pensare ancora a qualcosa ma comunque la partita dipenderà dalla nostra prestazione, non da quella del Sassuolo. Loro sono forti nelle ripartenze ed infatti giocano bene fuori casa.

Dobbiamo stare attenti, essere veloci nel recuperare palla e ricompattarci in fretta perché loro sono forti anche nell’uno contro uno. La difesa a quattro? Sta dando buone garanzie, dobbiamo però migliorare come squadra.

Domenica non siamo mai stati in difficoltà anche se siamo andati in confusione dopo i loro due gol. Dobbiamo stare corti e gestire bene la palla. Non dobbiamo creare fratture tra reparti prestando il fianco agli avversari.

Cragno? È influenzato, gli altri che hanno problemi sono i soliti che conoscete. I minuti di “ordinaria follia” stanno diminuendo e dobbiamo ridurli ancora. La squadra deve crescere nel suo complesso non solo nei singoli. I ragazzi ora assorbono meglio i carichi di lavoro e si è visto anche domenica che eravamo in salute. La squadra sta crescendo. I tifosi?

Chiediamo loro di starci vicini perché sono importantissimi per noi. Sarebbe bello se nei momenti difficili della gara ci sostenessero. Ci devono sostenere tutti, curve, distinti e tribuna, per noi è importante. Il doppio trequartista?

Ci serve perché facilita e alleggerisce il lavoro delle mezze ali. Ekdal e Pedro hanno fatto bene ma abbiamo anche altre soluzioni. Questo modulo mi piace ma per essere efficace ci deve essere una punta che lavori come sta facendo Longo che se segnasse qualche gol sarebbe perfetto. Sau? Sta migliorando molto, negli ultimi giorni in particolare.

Cossu? Non manca molto al suo recupero. Idem per Ibarbo: ci vuole solo un po’ di pazienza. Conti? È importante e sente la responsabilità che ha. Io vorrei che se ne liberasse un po’ per riuscire a dimostrare a pieno ciò che sa fare. Stiamo scoprendo giocatori nuovi, come Cop, che è molto buono. Per il mercato valuteremo, abbiamo ancora qualche partita per vedere come siamo messi.

Non sono deluso per Gilardino, perche non avrebbe potuto risolvere i nostri problemi. Cop e Husbauer? Cop è più avanti, Husbauer un diesel. Comunque stanno migliorando. Zaza? È pericoloso e mi ricorda Vialli. Dovremmo essere bravi noi ed impedire che possa ricevere troppi palloni. Capuano? Mi piace. Ha doti difensive ma sa anche giocare la palla. Crescerà molto anche lui”.

Condividi su:

Seguici su Facebook