Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Joao Pedro: "Squadra spenta? Non direi"

"Il momento negativo passerà"

Condividi su:

La gara tra Cagliari e Napoli è terminata il risultato di 0-1 e Joao Pedro è appena arrivato in zona mista per commentare con la stampa presente la prestazione contro la squadra di Gattuso.

Ecco le sue parole:

“Dobbiamo pensare positivo, è un momento negativo, duro, che prima o poi finirà. Sapevamo che prima o poi sarebbe arrivato dopo tanti risultati positivi ma sta durando troppo. E’dura dirlo perché il momento è pesante ma riusciremo ad uscirne col lavoro.

Eravamo un pò pesanti ma anche gli avversari ormai ci conoscono meglio. Sta diventando sempre più sporco, chi conosce il clcio sa che il momento doveva arrivare. Dobbiamo tenere duro, è un momento che sta durando più del dovuto. Dobbiamo aggrapparci alla classifica perché siamo ancrora lì. Non sarà facile uscirne ma la squadra ha tanta voglia, ce la faremo. Dovremo approfittare dei risultati altalenanti delle altre per stare lì.

Contestazione? E' il calcio, quando vinci ti applaudono, quando perdi ti fischiano. Siamo sicuri che ci riprenderemo, ci riusciremo perché ci sono ancora tante cose che possono succedere. I compagni? Niente da dire, non siamo riusciti a fare la partita che volevamo. Volevamo vincerla ma non ci siamo riusciti, le partite diventano difficili, dobbiamo essere bravi a voltare pagina.

Difficoltà? Qualcuna sì ma mancano ancora 14 partite, dobbiamo dimenticare la pesantezza delle ultime partite, voltare pagine e ripartire perché abbiamo tanta qualità.

Cagliari impaurito? Dovremo essere bravi a dimenticare, magari ci stiamo portando dietro dele scorie che non ci aiutano. Abbiamo fatto delle prestazioni importanti. Alcuni dettagi come contro il Parma e oggi ci condannano. Dobbiamo andare avanti e evitare di fare questi errori.

Aspetto dal quale ripartire? Dobbiamo cercare di essere sereni, ripartire dalla voglia. Come fatto all'andata, abbiamo fatto tanto lavoro dietro ma eravamo più sereni. Non è facile ma manca ancora tanto. 

La prossima partita? Bella, ci darà tanto, la prepareremo nel miglior modo possibile. Il gioco è così, prima la sorpresa eravamo noi, oggi il Verona, vedremo come andrà.

Squadra spenta? Non direi, il Napoli ti fa spendere tanto. Alla fine ci siamo sbilanciati dopo aver preso il gol ma loro sono stati bravi a tenere palla. Era una di quelle partite che chiunque avesse segnato prima avrebbe vinto. Dobbiamo tornare a vincere miglirando queste situazioni, dipende tutto da noi".

Condividi su:

Seguici su Facebook